Errori nella diagnosi di tumore

Assistenza legale per risarcimento

Se hai ricevuto una diagnosi sbagliata o ritardata in caso di tumore e, di conseguenza, hai subito gravi danni, potresti aver diritto ad un risarcimento per le lesioni subite. Contatta i nostri avvocati con esperienza in casi di errori diagnostici per ottenere un inquadramento del caso.

Cos'è il tumore?

Il termine tumore (o cancro) indica un gruppo di condizioni mediche caratterizzate dalla divisione incontrollata e crescita di cellule anormali. Il tumore inizia in una determinata zona del corpo e, nelle sue fasi più avanzate, spesso metastatizza o diffonde in altre zone del corpo. Quando si verifica la metastasi , il trattamento del tumore diventa più complicato e porta a risultati, generalmente, più deludenti. I sintomi e la presentazione del tumore variano a seconda di fattori quali il tipo, lo stadio, e la posizione.

Esempi di tumori diagnosticati in modo errato

L'errore diagnostico può avere ad oggetto, tra gli altri, i seguenti tipi di tumore:

I dati indicano che i detti tumori sono spesso diagnosticati in modo errato a causa del fatto che essi sono anche tra i più comuni tipi di cancro. Ad esempio, la ricerca indica che una donna su otto svilupperà il cancro al seno invasivo. La diagnosi errata di tali tumori si verifica spesso a causa della somiglianza dei sintomi del tumore ai sintomi di altre condizioni non cancerose.

Nei tipi di tumori sopra elencati, l'errore diagnostico può verificarsi perché:

  • Il carcinoma mammario infiammatorio presenta sintomi simili ad altre condizioni infiammatorie del seno, come la mastite e la malattia fibrocistica del seno.
  • Il tumore del colon-retto può essere confuso con malattie infiammatorie intestinali (IBD), tra cui la sindrome dell'intestino irritabile (IBS) e la colite ulcerosa.
  • I sintomi del tumore del polmone sono in genere simili a quelli di infezioni polmonari, come polmonite, bronchite e tubercolosi.
  • La presentazione del tumore al pancreas è spesso simile alla presentazione di malattie infiammatorie dell'intestino, pancreatite e diabete.

Errori diagnostici possono verificarsi anche in relazione ai seguenti tumori:

Segni e sintomi di tumore

  • Mal di testa e dolore fisico in aree specifiche
  • Febbre inspiegabile
  • Senso di spossatezza nonostante il riposo
  • Perdita di peso non intenzionale
  • Cambiamenti della pelle o grumi sotto la pelle

Quali sono le cause del tumore?

Il tumore o cancro è una delle malattie più fraintese nella comunità medica. Nonostante decenni di ricerca e di analisi dei dati, le cause e la natura del tumore non sono esattamente comprese. Questa mancanza di conoscenza costituisce un fattore significativo negli errori commessi durante il procedimento diagnostico del tumore.

Spesso, il cancro non si presenta in una maniera evidente e clinicamente definita. Di conseguenza, può essere difficile determinare se uno specifico insieme di sintomi sia causato da tumore. Inoltre, la maggior parte dei tipi di tumore sono asintomatici, rendendo la diagnosi della condizione praticamente impossibile senza l'uso di specifiche tecniche di screening.

Risultati errati degli esami diagnostici

I test diagnostici possono fornire risultati falsi positivi o falsi negativi. Risultati falsi positivi indicano il cancro quando la condizione non è presente. Allo stesso modo, risultati falsi negativi indicano l'assenza di cancro in pazienti affetti da cancro. Il risultato erroneo si verifica spesso a causa di imperfezioni nel processo di diagnosi. Ad esempio, lo screening del cancro può considerare cellule anormali come cancerogene quando, in realtà, non sono tali. Esami di imaging come la risonanza magnetica (RM) o la tomografia computerizzata (TC) possono non riuscire ad identificare lesioni cancerose troppo piccole per essere rilevate. Inoltre, risultati oncologici erronei possono verificarsi anche in seguito a negligenza o incompetenza dei medici che eseguono l'esame.

 

Errata diagnosi di tumore

L'errata diagnosi di cancro si ha quando il tumore viene diagnosticato ad un paziente che non ne è affetto, o quando una condizione diversa è diagnosticata ad un paziente affetto da cancro. In entrambi questi scenari, lo stato attuale del paziente viene male interpretato. In molti casi, in conseguenza dell'errore diagnostico, il paziente perde la possibilità di essere sottoposto a trattamento tempestivo o viene sottoposto a trattamenti non necessari.

 

Tumore diagnosticato in ritardo

La diagnosi ritardata del tumore si verifica quando il medico non riesce a riconoscere i segni del tumore. Il ritardo diagnostico determina ritardi nel trattamento che, a volte, possono avere per il paziente esiti fatali. Con riferimento ad alcuni tipi di tumore caratterizzati da una particolare aggressività e velocità di crescita, il ritardo nella diagnosi può causare anche la morte del paziente.

 

Tumore non diagnosticato

In questi casi, Il personale medico medici omette completamente di identificare il cancro del paziente. Spesso, il paziente non scopre di avere il cancro fino a quando la condizione non venga diagnosticata da un altro specialista o ottengono una corretta diagnosi solo in fase avanzata a causa della comparsa di sintomi gravi. Nei casi più gravi, la morte del paziente può avvenire prima che il tumore sia diagnosticato.

Segni di errore nella diagnosi del tumore/cancro

La diagnosi errata di tumore è, generalmente, associata alle seguenti circostanze:

  • Il paziente riceve il trattamento per la condizione diagnosticata ma la condizione non migliora
  • Il piano di trattamento del paziente non coincide con i sintomi da quest’ultimo avvertiti
  • Il piano di diagnosi e trattamento del cancro si basa sui risultati di un singolo test
  • Il dottore non prende in considerazione alcuni dei sintomo comunicati dal paziente e sceglie tipi di test e procedure diagnostiche clinicamente non appropriati
  • Il dottore non riesce a rispondere alle domande del paziente, a causa di negligenza o mancanza di conoscenza
  • Sono stati commessi errori di comunicazione tra operatori sanitari appartenenti ad un reparto dell’ospedale, a reparti diversi o a strutture sanitarie diverse

 

Colpa medica nella diagnosi di tumore

Gli errori durante la diagnosi del cancro sono spesso il risultato della negligenza dei medici e delle strutture sanitarie responsabili per la diagnosi e per il trattamento del paziente. La colpa medica si verifica quando il medico agisce con imprudenza, negligenza o imperizia.

Tipi di colpa medica nella diagnosi di tumore

La diagnosi errata conseguente a negligenza medica può verificarsi quando il medico:

  • Omette di riconoscere, indagare, o identificare alcuni sintomi associati con il cancro
  • Omette di eseguire gli appropriati test diagnostici clinicamente indicati da sintomi o fattori di rischio
  • Esegue gli esami per diagnosticare il tumore, come ad esempio la biopsia o la risonanza magnetica, non correttamente o impropriamente
  • Non riesce a leggere o interpretare correttamente i risultati dei test per il tumore forniti dal laboratorio di analisi
  • Omette di seguire le raccomandazioni mediche indicate dal laboratorio di analisi
  • Il medico privo di competenze adeguate omettedi inviare un paziente ad uno specialista più qualificato
  • Il paziente viene trattato mediante procedure e processi che non sono medicalmente giustificate dai sintomi del paziente stesso
  • Omette di fornire tempestiva ed adeguata assistenza di follow-up per la valutazione del trattamento

 

Il danno causato dall'errata, ritardata od omessa diagnosi di tumore

Ciascuno degli scenari sopra indicati può comportare un importante ritardo o, addirittura, l'omissione di trattamento. Spesso, l'errore diagnostico non consente al paziente di essere curato nel periodo in cui trattamento del tumore sarebbe stato più efficace. Di conseguenza, la prognosi del paziente sarà peggiore rispetto alla situazione in cui il corretto trattamento fosse stato fornito in modo tempestivo. Quando i sintomi o segnali premonitori di un tumore vengono ignorati o mal interpretati, le conseguenze sono disastrose. Più viene ritardata una diagnosi di cancro alla prostata, al colon, al collo uterino, più il cancro diventa ingestibile e gli effetti più devastanti. Una diagnosi errata o ritardata può causare una riduzione delle probabilità di sopravvivenza, una terapia sempre più invasiva e aggressiva, e nei casi più gravi la morte.

I presupposti del diritto al risarcimento

Se una diagnosi errata provoca un aggravamento della condizione di salute del paziente, quest'ultimo potrebbe avere diritto ad un risarcimento del danno. Il risarcimento può essere ottenuto solo se si verifichino i seguenti presupposti:

  • Il paziente abbia subito un danno alla salute
  • Vi sia un nesso causale tra tale danno e la condotta medica
  • Il medico o la struttura sanitaria non possano provare di aver correttamente adempiuto l'obbligazione sanitaria

Pensi che il danno subito da te o da un tuo parente sia stato causato da colpa medica?

Gli avvocati dello Studio legale GRDLEX, sono specializzati in lesioni causate da negligenza, imprudenza o imperizia del medico e quindi anche in casi danni da mancata diagnosi. Contatta il nostro studio per ottenere un inquadramento medico legale del tuo caso.

Il risarcimento può essere ottenuto sono se vi siano i presupposti sopra descritti. Un attenta analisi del caso da parte di medici legali esperti è, perciò, fondamentale.

Lo studio legale GRDLEX è sito in Roma e segue i propri clienti su tutto il territorio nazionale.

Per una consulenza gratuita contatta GRDLEX con una delle seguenti modalità:

TOP
Consulenza Gratuita Ora