Risarcimento danni per errori del dentista

Assistenza legale e medico legale - risarcimento del danno

Se tu o un tuo parente avete subito un danno a causa di negligenza, imperizia o imprudenza del dentista, potreste aver diritto ad un risarcimento.
Lo Studio GRDLEX ha esperienza nell'assistenza alle vittime di danni causati da colpa medica ed assiste i suoi clienti su tutto il territorio nazionale.

Per una consulenza gratuita per danni subiti dal dentista contatta GRDLEX con una delle seguenti modalità:

Le procedure di richiesta di danni contro dentisti, chirurghi maxillo-facciali, endodontisti, ortodontisti, prostodontisti, periodontisti sono disciplinate dalle stesse leggi applicabili ai medici in generale.

Il dentista, cioè, è tenuto al rispetto delle leges artis della medicina applicabili alla sua attività. Nel caso in cui il dentista abbia violato le dette regole ed il paziente abbia subito, conseguentemente, un danno alla salute, il paziente stesso avrà diritto ad un risarcimento del danno.

Fase cruciale della procedura di risarcimento è l'ottenimento di una perizia da parte di un medico legale odontoiatra (consulente del paziente danneggiato) il quale stabilisca come il dentista, nel caso concreto, avrebbe dovuto comportarsi e quali siano state quindi le deviazioni della sua condotta dalle leges artis della medicina.

Il predetto consulente fornirà anche indicazioni circa l'esistenza di un rapporto di causalità tra la condotta del dentista ed il danno occorso al paziente e quantificherà il danno in termini di giorni di invalidità temporanea e di percentuale di invalidità permanente. Infine indicherà gli interventi necessari per riparare, per quanto possibile, il danno indicando le spese che il paziente dovrà, a tal fine, sopportare.

Lesioni da malasanità del dentista: in quali casi si può chiedere il risarcimento?
Quando i dentisti non riescono a fornire un trattamento adeguato, i pazienti sono esposti al rischio di una vasta gamma di lesioni. che comprendono: frattura della mascella, un'infezioni, lesioni sistemiche, danni ai nervi (un motivo piuttosto comune alla base delle richieste di danni), ictus, meningite, malfunzionamento renale, cancro (mancata diagnosi) e, in alcuni casi, anche la morte.

Quali solo i tipi più frequenti di errori del dentista?

Gli errori più frequenti commessi dal dentista includono l'omessa o ritardata diagnosi di carcinoma carcinoma orale, l'omessa o ritardata diagnosi di parodontite (piorrea), lesione del nervo linguale durante l'estrazione del dente del giudizio, lesione del nervo alveolare durante l’installazione di impianti dentali, danni o morte da errori durante l’anestesia, errori durante il trattamento ortodontico (apparecchio per i denti), errori durante la devitalizzazione del dente, infezione o ascesso non diagnosticata o non trattata correttamente, lesioni e/o infezioni della mascella o del viso o parodontite causati da errori nell’istallazione di corone, impianti e ponti, lesioni dell’articolazione temporomandibolare causati da trattamenti ortodontici, scorretta somministrazione di antibiotici prima dell’intervento, caduta dell’impianto causata da errori di installazione, impropria esecuzione dell’anestesia risultante in lesioni o decesso del paziente, lesioni neurologiche causate da anestesia effettuata senza previo consenso informato, disallineamento dei denti o mal’occlusione causati da trattamenti errati.

Un tipo di ipotesi di colpa in cui il nostro studio è particolarmente focalizzato è l'interruzione della somministrazione al paziente di farmaci anticoagulanti. La letteratura medica su questo è chiara: in relazione alla procedure odontoiatriche devono essere seguite le medesime regole sulla somministrazione di farmaci anticoagulanti applicabili alle altre branche della chirurgia. Ma in alcuni casi lo standard di cura non viene seguito: il dentista può, infatti, erroneamente interrompere la somministrazione del farmaco anticoagulante in paziente che siano sottoposti a trattamento antitrombotico o non prescrivere anticoagulanti in caso di chirurgia dentale. Tale condotta censurabile può portare a risultati disastrosi.

Come sono determinati i danni?
In una causa di malasanità, il paziente può fare richiesta del danno alla salute subito e del danno economico consistente nelle spese sostenute per la parcella del dentista che ha commesso l'errore e per le spese da sostenere per  il trattamento riparatorio presso altro odontoiatra.

Domande frequenti sulla richiesta di danni da malasanità in odontoiatria

1) Dapprima, attraverso uno staff medico legale, analizziamo gratuitamente la documentazione medica e la storia clinica per capire se vi siano i presupposti per ottenere il risarcimento del danno.
2) In caso di presenza dei presupposti per il risarcimento il cliente potrà scegliere se incaricare lo studio al fine di ottenere un risarcimento senza fare causa in Tribunale.
3) L’onorario dello staff medico legale e dello studio verrà concordato in percentuale al momento dell’incarico e verrà versato solo dopo l’ottenimento del risarcimento
4) In caso non si ottenga il risarcimento senza andare in causa la procedura si interrompe ed allo studio non sarà dovuto alcun onorario. Nel caso il cliente voglia andare in causa dovrà fornire allo studio uno specifico incarico.

  • Narrazione della vicenda attraverso un modulo che ti verrà da noi inviato
  • Copia di tutta la documentazione medica e fiscale disponibile (eventuali preventivi, eventuali fatture, eventuali radiografie, eventuale cartella clinica)

 

Capita di frequente che si disponga di poca documentazione e che in particolare lo studio dentistico non consegno radiografie e cartella clinica. In tal caso sarà indispensabile analizzare la seguente documentazione:

  • Modulo di narrazione della vicenda
  • Fattura o preventivo dello studio odontoiatrico che ha commesso l’errore
  • Radiografie effettuate dal paziente esternamente allo studio dentistico
  • In caso si tratti di lesioni neurologiche, referto dell'elettromiografia o di esame dei potenziali evocati

Le modalità di invio sono le seguenti:

  1. Mediante servizio postale o corriere espresso a Dott. Eugenio Parini, V. Andrea Solario, 93, 00142 Roma. In tal caso dovrai inviarci:
  • le fotocopie della documentazione cartacea e i cd masterizzati contenenti le radiografie
  • l’informativa privacy firmata
  • il modulo di narrazione della vicenda compilato e stampato
  1. Via email a soccorsoml@gmail.com all’attenzione del Dott. Eugenio Parini. In tal caso dovrai inviarci:
  • copia scansionata in PDF della documentazione cartacea rinominando il file in base al contenuto del documento.
  • copia jpeg delle radiografie ottenuta visualizzando l’immagine del cd e digitando i tasti ctrl + stamp e rinominando il file in base al contenuto del documento.
  • Modulo di narrazione della vicenda compilato in formato word.

Il paziente vittima di errori commessi da medici o strutture sanitarie ha diritto al risarcimento del danno alla salute (invalidità temporanea e permanente), del danno economico (spese sostenute per il trattamento errato e spese sostenute o da sostenere per l’intervento riparatorio), del danno morale ed esistenziale solo limitatamente al caso in cui l’invalidità permanente sia superiore al 9%.

Nota bene: le compagnie assicuratrici del medico o della struttura sanitaria non assicurano il danno economico relativo alle spese sostenute dal paziente per il trattamento errato. Tali spese, quindi possono essere ottenute solo direttamente dal medico e/o dalla struttura sanitaria.

Pensi che il danno subito da te o da un tuo parente sia stato causato da colpa del dentista?

Gli avvocati dello Studio legale GRD LEX, hanno esperienza in casi di danni causate da negligenza, imprudenza o imperizia del dentista.

Il risarcimento può essere ottenuto solo in presenza dei presupposti sopra descritti. Un attenta analisi del caso da parte di medici legali esperti è, perciò, fondamentale.

Lo studio legale GRDLEX è sito in Roma e segue i propri clienti su tutto il territorio nazionale.

Per una consulenza gratuita contatta GRDLEX con una delle seguenti modalità:

TOP
Consulenza Gratuita Ora