Danni da piaghe da decubito da malasanità - domande e risposte

Assistenza legale e medico legale per risarcimento del danno

Lo Studio GRDLEX ha esperienza nell'assistenza alle vittime di danni causati da colpa medica.

Se tu o un tuo parente avete subito seri danni a causa della mancata diagnosi o trattamento di piaghe da decubito, potreste aver diritto ad un risarcimento.

Per ottenere un inquadramento gratuito del caso contatta i nostri avvocati.

Domande frequenti sulle piaghe da decubito

Se un tuo genitore o coniuge ha sofferto di piaghe da decubito, desidererai certamente chiarimenti circa le cause, la diagnosi ed il trattamento dell condizione. Le domande che più spesso ci vengono rivolte sono le seguenti: doveva accadere o è il risultato di un errore? Se c'è stato un errore, posso ottenere il risarcimento?

Di seguito si riportano le domande più frequenti poste dalle vittime e dalle loro famiglie.

  • Che cosa sono esattamente le piaghe da decubito?
  • Come possono essere diagnosticate le piaghe da decubito?
  • Chi sono i soggetti a rischio di piaghe da decubito?
  • Le piaghe da decubito possono essere evitate e trattate?
  • Quali sono le responsabilità degli operatori sanitari quando si tratta di diagnosticare piaghe da decubito?
  • Cosa bisogna fare quando viene individuata una piaga da decubito?
  • Cosa fare se si sviluppano le piaghe da decubito a causa di negligenza medica?

Se si viene a conoscenza del fatto che un genitore o il coniuge ha piaghe da decubito, è meglio allertarsi, perché gravi piaghe da decubito verificano raramente, in assenza di negligenza. Il presente articolo è volto ad aiutare la vittima e la sua famiglia a comprendere meglio le piaghe da decubito e la procedura per la richiesta di risarcimento danni.

Che cosa sono esattamente le piaghe da decubito?

Le piaghe da decubito sono lesioni alla pelle e ai tessuti derivanti dall'esercizio di pressione sulla pelle per lunghi periodi. Tipicamente, si sviluppano il zone in cui vi è pelle che copre le ossa, come il tallone, la caviglia, i fianchi, o il coccige. La lesione dei tessuti si sviluppa quando il movimento della una persona è limitato per un periodo significativo. Questo significa che il rischio di piaghe da decubito è un rischio comune per i pazienti che sono costretti a letto. Le piaghe da decubito possono anche verificarsi a causa di altre condizioni; come l'incontinenza, la malnutrizione, le facoltà diminuzione delle facoltà mentali e altre circostanze. Anche la frizione continuata sulla è considerata una causa comune di piaghe da decubito.

Come possono essere diagnosticate le piaghe da decubito?

Le piaghe da decubito variano molto in gravità. Sebbene si sviluppino tipicamente sotto la vita, possono essere trovate in qualsiasi zona del corpo. L'area interessata può apparire rossa e probabilmente calda al tatto. La piaga è molto sensibile e dolorosa quando viene toccata. Esistono 4 differenti stadi di sviluppo della piaga da decubito che aiutano gli operatori sanitari a valutare la gravità della piaga. Tuttavia, le piaghe da decubito non dovrebbero mai realmente svilupparsi oltre lo stadio II. Il passaggio allo stadio III e IV è, spesso, indicativo di negligenza.

  • Stadio I - Nella prima fase, la pelle non è rotta intorno alla ferita, ma può apparire rossa. Il sito sarà probabilmente morbido al tatto o doloroso rispetto alla pelle circostante.
  • Stadio II - Quando la lesione progredisce alla seconda fase, lo strato più esterno della pelle sulla piaga vine danneggiato o addirittura perso. Può anche iniziare a svilupparsi una ferita superficiale simile ad una bolla.
  • Stadio III - La piaga da decubito di Stadio III è caratterizzata da una ferita relativamente profonda. L'area interessata sarà crateriforme con tessuto morto sul fondo della ferita. Il danno può anche estendersi oltre la ferita primaria a strati di pelle sana. L'ulcera si presenta clinicamente come un cratere profondo con o senza coinvolgimento dei dei tessuti adiacenti
  • Stadio IV - Nello stadio IV, la ferita esporrà muscoli, ossa e ai tendini. Il fondo della ferita conterrà tessuto morto che apparirà di colore scuro.
  • Ferite inclassificabili- Le piaghe da decubito coperte con tessuti morti e di colore scuro sono considerate "non stadiabili" perché è impossibile giudicare quanto è profonda la ferita.
    In termini di potenziali cause legali, il nostro studio legale considera le piaghe di stadio IV e non classificabili associate a colpa medica. Prendiamo pretese fase III in alcune circostanze uniche.

Chi sono i soggetti a rischio di piaghe da decubito?

Le persone con una mobilità limitata sono a maggior rischio di sviluppare lesioni da decubito. Di conseguenza, i soggetti su sedia a rotelle o costretti a letto sono a maggior rischio. Nei pazienti su sedia a rotelle, piaghe da decubito possono svilupparsi sul coccige, glutei, spalle, schiena, braccia o gambe.

Esistono anche risultati di esami e dati statistici indicanti il rischio. Albumina sierica al di sotto 3,4 g/dl, la perdita di peso di oltre il 10% nel mese precedente e Hgb inferiore a 12 mg per dl sono tutti i segnali di pericolo. La malnutrizione e la disidratazione sono enormi fattori di rischio. Essi sono associati a segni quali pelle pallida, lingua secca o gonfia, labbra rosse o gonfie, gonfiore o mancanza di turgore della pelle, edema bilaterale, atrofia muscolare o diuresi ridotta.

La stragrande maggioranza dei casi di piaghe da decubito si verificano nelle case di cura per anziani. Nel case di cura degli USA, ad esempio, circa il 12,5% delle persone con problemi di mobilità, malnutrizione, o in coma sviluppano piaghe da decubito. Per fortuna, la percentuale scende a 2,5% se si guarda a coloro che non soffrono di tali condizioni. Ma la realtà è che nessun paziente dovrebbe sviluppare piaghe di stadio superiore al secondo. La progressione della piaga nel III stadio e oltre è, spesso, addebitabile a colpa medica o sanitaria.

Le piaghe da decubito possono essere evitate o trattate?

Il modo migliore per trattare le piaghe da decubito sicuramente quello di prevenirle. Ciò è possibile attraverso la generale cura del paziente. Una buona alimentazione e l'idratazione garantiscono la salute della pelle ed un buon flusso di sangue, diminuendo il rischio di piaghe da decubito. Certamente, lo smettere di fumare può avere grandissimi benefici. Ciò, in quanto i fumatori sviluppano spesso ferite più gravi come risultato della diminuzione del flusso sanguigno.

Se piaghe da decubito cominciano a svilupparsi, è importante riposizionare il corpo, impedendo la costante pressione sui sitii vulnerabili. Il posizionare un cuscino tra le gambe è un modo semplice per prevenire piaghe intorno alle ginocchia. Inoltre, mantenendo la pelle pulita e idratata riduce anche il rischio in generale. Se la lesione avanza oltre la fase iniziale, i sanitari devono garantire che la ferita sia tenuta pulita e coperta per evitarne l'infezione. Se la condizione peggiora, si potrebbe essere sottoposti ad una procedura per rimuovere la pelle morta.

Quali sono le responsabilità degli operatori sanitari quando si tratta di diagnosticare piaghe da decubito?

Lo standard di cura per le ulcere da decubito impone che
- i fornitori di assistenza sanitaria debbano garantire che il paziente che sia accettato nella struttura senza piaghe da decubito non sviluppi piaghe da decubito a meno che le condizioni cliniche del soggetto dimostrino che ciò era inevitabile
- il paziente con piaghe da decubito riceva assistenza e servizi necessari per promuovere la guarigione, prevenire l'infezione e prevenire nuove piaghe in via di sviluppo.

Le piaghe da decubito rappresentano un problema enorme nella comunità medica considerando quanto rapidamente la ferita e l'infezione possono diffondersi in tutto il corpo. E' dunque fondamentale che linee guida cliniche che forniscono raccomandazioni sul trattamento dei pazienti a rischio di o con piaghe da decubito siano attentamente seguite. Il fattore più importante è la valutazione: gli operatori devono determinare le dimensioni, la posizione, e la gravità della piaga prima di sviluppare un piano d'azione per il trattamento. L'incapacità di valutare correttamente le piaghe da decubito è la causa di tanti decessi evitabili.

Cosa bisogna fare quando viene individuata una piaga da decubito?

Dopo la diagnosi, il trattamento non deve limitarsi al sito della lesione. Se il paziente viene valutato essere ad alto rischio di piaghe da decubito o ne è di fatto già affetto, lo standard di cura richiede di attuare un trattamento aggressivo al fine di prevenire o arrestare e far regredire la formazione delle piaghe stesse. Come deve comportarsi la casa di cura per anziani? Posizionare e riposizionare correttamente il paziente, applicare di dispositivi per la riduzione della pressione o di sicurezza, usare cuscini puntellati, mantenere la pelle del paziente pulita, usare lenzuola pulite e asciutte. E 'anche fondamentale che il paziente riceva un'adeguata nutrizione e idratazione. Ciò include l'assistenza nell'alimentazione, uso di integratori, il monitoraggio di calorie, e il monitoraggio periodico dei livelli di peso e di idratazione.

Gli ospedali utilizzano spesso uno strumento noto come la Scala di Braden per misurare il rischio che un paziente potrebbe sviluppare piaghe da decubito. La scala Braden consiste in una serie di criteri, ciascuno dei quali ha un valore numerico. Il punteggio totale determina il livello di rischio.

Cosa fare se si sviluppano le piaghe da decubito a causa di negligenza medica?

Che cosa fare in caso di piaghe da decubito causate da colpa medica?
Se un paziente sviluppa una piaga da decubito a causa di negligenza altrui, la prima cosa da fare è assicurarsi che al paziente sia assicurata la migliore assistenza possibile.

Le vittime e le loro famiglie dovrebbero anche prendere in considerazione di consultarsi con un avvocato. Come discusso in precedenza, i sanitari che assistono il paziente hanno il dovere di ridurre al minimo i rischi di piaghe da decubito. Se non riescono a farlo, possono, pertanto, essere ritenuti responsabili. Un avvocato con esperienza nel settore sarà in grado di raccogliere le informazioni necessarie per effettuare una richiesta di risarcimento nei confronti della struttura sanitaria negligente. La mancata prevenzione e/o cura delle piaghe da decubito può essere considerata una forma di negligenza medica. Pertanto, è importante discutere potenziali strategie d'azione con un avvocato prima che sia troppo tardi per decorrenza dei termini di prescrizione.

Casi tipo di richieste di risarcimento per danni da piaghe da decubito

  • Un uomo di 86 anni viene sottoposto ad operazione chirurgica per trattare un aneurisma aortico. Sebbene se la chirurgia sia conclusa con successo, il recupero è segnato da diverse complicazioni, tra cui lo sviluppo di piaghe da decubito sulle natiche. Anche se l'uomo viene sottoposto ad un trattamento per le piaghe, esse continuano a peggiorare e diffondersi. Il paziente, in seguito al trasferimento in una diversa struttura sanitaria, quasi un anno dopo l'intervento chirurgico, muore di insufficienza renale e shock settico. I parenti del deceduto fanno causa all'ospedale dove l'uomo è stato inizialmente trattato. In particolare, essi sostengono che il personale avrebbe potuto evitare le piaghe da decubito e in in tal caso il decesso non si sarebbe verificato. Sostengono, in primo luogo, che il riposizionamento diligente avrebbe potuto evitare il problema. Dopo un processo di cinque anni, il giudice condanna la struttura sanitaria a risarcire i membri della famiglia per la perdita del rapporto parentale.
  • Un signore anziano, dopo una caduta, viene ricoverato in una casa di cura dove si rileva che il paziente ha un elevato rischio di lesioni cutanee. Nel corso dei successivi mesi, il paziente sviluppa diverse piaghe da decubito in tutto il corpo, oltre ad un'infezione da stafilococco aureo resistente alla meticillina e un'infezione urinaria grave. Viene trasferito in ospedale più volte, ma muore a causa delle ferite riportate alla struttura di cura. La famiglia del deceduto cita in giudizio la casa di cura sostenendo che i sanitari che avevano in cura il paziente, omettevano nel riposizionare l'uomo per evitare lo sviluppo delle piaghe. I convenuti, invece, affermano che tutte le lesioni erano preesistenti. Dopo una trattativa, i parenti della vittima ottengono un risarcimento del danno per lesione del rapporto parentale.
  • Un paziente viene sottoposto ad intervento chirurgico per sindrome della cauda equina. La chirurgia si conclude senza complicazioni, ma durante la riabilitazione le infermiere cominciano a notare diverse piaghe da decubito sul corpo del paziente. Una delle piaghe da decubito, successivamente, si trasforma in una lesione dei tessuti profondi del coccige. Nel corso dei successivi mesi, il paziente viene sottoposto a circa 18 interventi chirurgici, tra cui l'amputazione della gamba destra sotto il ginocchio. Egli sviluppa anche una infezione da stafilococco aureo resistente alla meticillina. Il paziente fa causa all'ospedale, affermando che la condotta dei medici che lo avevano avuto in cura era stata censurabile. In particolare, sostiene che gli operatori sanitari non erano stati adeguatamente formati. Sostiene, inoltre, che altri aspetti censurabili del trattamento, tra cui la malnutrizione, hanno contribuito allo sviluppo delle piaghe.
  • Una donna di 90 anni viene ricoverata in una residenza sanitaria assistenziale (RSA). Per circa un mese, il personale medico omette di trattarle varie infezioni e piaghe da decubito. A causa delle infezioni causate dalle piaghe da decubito non trattate, le capacità cognitive della donna cominciano a compromettersi. Le infezioni diventano talmente gravi che i medici considerano l'intervento chirurgico. Decidono tuttavia di non ricorrervi ritenendolo troppo rischioso data l'età della donna, che muore a causa di varie complicazioni causate della piaghe da decubito. La famiglia della donna cita in giudizio la RSA a, affermando che essa abbia tenuto una serie di condotte censurabili. in nesso causale con lo sviluppo delle piaghe da decubito.

Pensi che ll danno subito da te o da un tuo parente sia stato causato da errori nella diagnosi e nel trattamento di piaghe da decubito?

Gli avvocati dello Studio legale GRD LEX, sono specializzati in lesioni causate da negligenza, imprudenza o imperizia del medico e quindi anche in casi danni causati da piaghe di decubito non diagnosticate o trattate.

Il risarcimento può essere ottenuto solo in presenza dei presupposti sopra descritti. Un attenta analisi del caso da parte di medici legali esperti è, perciò, fondamentale.

Lo studio legale GRDLEX è sito in Roma e segue i propri clienti su tutto il territorio nazionale.

Per ottenere un inquadramento medico legale del tuo caso, contatta il nostro studio .

TOP
Consulenza Gratuita Ora