Labioschisi

Assistenza legale e medico legale per Labioschisi del neonato
causata da farmaci prescritti o non interrotti in gravidanza

Gli avvocati di GRDLEX possono assistere, su tutto il territorio nazionale ed all'estero, le famiglie di bambini nati affetti da Labioschisi in seguito alla prescrizione o alla mancata interruzione di farmaci teratogeni durante la gravidanza.

 Contattaci per una consulenza gratuita al 06-90281097 o a info@gredlex.com

La labioschisi o schisi del labbro, detta in gergo labbro leporino, è una delle gravi anomalie congenite alla nascita maggiormente associata all'uso materno di alcuni farmaci da prescrizione. Il difetto è caratterizzato da una fessura verticale nel labbro superiore che si collega al naso. Se il tuo bambino è nato affetto da labischisi dopo essere stato esposto a farmaci durante la gravidanza, contatta oggi gli avvocati di GRDLEX.

Potresti avere diritto al risarcimento e possiamo assisterti nella relativa azione legale. I farmaci da prescrizione collegati alla labio-schisi includono antidepressivi come Prozac, Paxil e , oltre a farmaci antiepilettici come Depakin e Topiramato, e antidepressivi oppioidi come Oxycontyn.

Quali farmaci sono stati collegati alla labio-schisi?

Gli studi suggeriscono che i seguenti farmaci da prescrizione possono essere associati allo sviluppo di difetti alla nascita come il labbro leporino se da durante la gravidanza (specialmente durante il primo trimestre, un periodo in cui molte donne potrebbero ancora non essere consapevoli di essere in gravidanza):

Labio-schisi: panoramica

La labioschisi è uno sviluppo facciale anormale che si verifica nel grembo materno durante il primo trimestre di gravidanza. Prima della nascita, si formano nel corpo strutture naturali che procedono a fondersi successivamente nel tempo. Il termine "fessura" si riferisce a una non fusione di strutture, una fessura o una schisi. In questo caso, la fessura si verifica nel labbro superiore. Quando viene colpito solo un lato del labbro, si parla di fessura unilaterale; la fessura bilaterale colpisce entrambi i lati del labbro.

Segni e sintomi di labioschisi

La schisi del labbro è generalmente identificabile alla nascita e può interessare uno o entrambi i lati del viso. La schisi è una fessura o un'apertura che rappresenta la non fusione delle strutture naturali del corpo. Segni e sintomi di schisi del labbro indotta da antidepressivi includono:

  • cambiamento nella forma del naso
  • incapacità di ingrassare
  • problemi di alimentazione
  • flusso di latte attraverso passaggi nasali durante l'alimentazione
  • denti disallineati
  • scarsa crescita
  • infezioni dell'orecchio ricorrenti
  • separazione del labbro
  • difficoltà nella parola

Complicazioni della schisi labiale

La labioschisi può causare problemi di alimentazione, malattie dell'orecchio, problemi del linguaggio e della socializzazione.
A causa della mancanza di aspirazione, il neonato con schisi labiale potrebbe avere problemi di alimentazione. I bambini che soffrono di questa condizione devono sempre essere nutriti in posizione eretta, poiché la gravità tende ad impedire che il latte entri dal naso del bambino.
Gli individui con labioschisi possono anche manifestare numerose infezioni dell'orecchio medio che possono portare alla perdita totale dell'udito. Poiché l'udito è necessario per imparare a parlare, i bambini con labbro leporino non possono provare a imitare i suoni delle parola . Quindi, anche prima dell'acquisizione del linguaggio espressivo, il bambino con labioschisi è a rischio di problemi nell'acquisizione del linguaggio ricettivo. E poiché le labbra sono usate nella pronuncia, gli individui con labbro leporino di solito richiedono l'aiuto di un logopedista a lungo termine.

Trattamento

A causa dell'elevato numero di problemi di salute e di problemi di salute della bocca che tipicamente accompagnano i difetti alla nascita comportanti schisi labiale, viene solitamente coinvolto nella cura di questi bambini un team di medici e di altri specialisti . A seconda della gravità del difetto, la labio-schisi può richiedere la correzione attraverso uno o più interventi chirurgici. Il primo intervento è di solito eseguito entro i primi mesi di vita.
L'intervento iniziale crea un labbro funzionale, riduce la possibilità che il fluido si accumuli nelle orecchie medie e aiuta nel corretto sviluppo dei denti e delle ossa facciali. Ulteriori interventi chirurgici possono essere eseguiti per migliorare l'aspetto del labbro e del naso, aiutare la respirazione e riallineare la mascella. Le riparazioni finali delle cicatrici residuate dal primo intervento chirurgico probabilmente non saranno eseguite fino all'adolescenza, quando la struttura facciale sarà più pienamente sviluppata.

Quanto è diffusa la labioschisi?

In Italia in base ai dati del Ministero della Salute sono stati individuati i pazienti che a partire dall'anno 2001 hanno subito un
ricovero, alla nascita o successivamente, con diagnosi di labio-palato-schisi. Nell'anno 2001, sono stati identificati 687 nati con diagnosi di labio-palato-schisi, pari ad un tasso di incidenza di 128,3 per 100000 nati vivi, ovvero 1 su 781 nati.
Secondo il National Institutes of Health (NIH) degli Stati Uniti, l'equivalente dell'Istituto Superiore di Sanità italiano, circa un bambino su 700 nati negli Stati Uniti nasce con schisi labiale e / o palatoschisi. Il National Health Service (NHS) nel Regno Unito riporta la cifra di circa 1 su 600. La labioschisi sembra verificarsi più spesso nei bambini caucasici e asiatici rispetto a quelli di origine africana. E' più comune nelle donne, mentre la combinazione di labbro leporino e palatoschisi è più comune nei maschi. Circa il 50% di tutti i bambini nati con schisi orale hanno sono affetti da una combinazione di labioschisi e palatoschisi, mentre il restante 50% è più o meno equamente diviso tra un difetto o l'altro.

C'è un limite di tempo nel presentare una causa per labioschisi?

Anche se incoraggiamo tutti i nostri potenziali clienti a prestare molta attenzione nella scelta del loro avvocato per danni da farmaco, è importante capire che il tempo è essenziale. Il termine di prescrizione è di dieci anni dalla diagnosi del difetto congenito. Trascorso tale periodo non si ha più il diritto all'eventuale risarcimento e non è più possibile esercitare la relativa azione legale. Inoltre, non siamo in grado di fornirti consulenza legale senza prima valutare il tuo caso. Di conseguenza, è consigliabile muoversi per tempo se non si desidera incorrere nella prescrizione.

Consulenza Legale Gratuita

Se tu o un tuo caro siete i genitori di bambini nati affetti da labioschisi in seguito alla prescrizione o alla mancata interruzione di farmaci teratogeni durante la gravidanza, i nostri avvocati con esperienza in malasanità farmaceutica possono aiutarti a capire come ottenere giustizia ed assisterti nell'azione legale contro il sanitario e/o la struttura sanitaria o la casa farmaceutica.

 Per una consulenza gratuita contatta GRDLEX con una delle seguenti modalità:

 

TOP
Consulenza Gratuita Ora