Malasanità: Domande Frequenti

  1. Rivolgiti ad un avvocato specializzato in malasanità
  2. Fai analizzare la documentazione medica del tuo caso per capire se vi siano i presupposti per procedere e per quantificare il danno
  3. Incarica l'avvocato assicurandoti di dover pagare il suo compenso solo a fine pratica in caso di success
  4. Invia, tramite l'avvocato, la richiesta di risarcimento alla struttura sanitaria responsabile
  5. Capisci, tramite l'avvocato, se ci sia la possibilità per una conciliazione
  6. In caso di mancata conciliazione, proponi (con l'aiuto del tuo avvocato) una procedura finalizzata alla conciliazione in tribunale
  7. In caso di mancata conciliazione in tribunale, proponi (con l'aiuto del tuo avvocato) una procedura finalizzata ad ottenere una sentenza da parte di un Giudice.

Per maggiori informazioni:

In caso di malasanità è bene rivolgersi esclusivamente ad un avvocato specializzato in malasanità.
Potrebbe essere invece essere controproducente rivolgersi ad un medico legale o ad una società di infortunistica o ad una associazione (se non composta anche da avvocati).

Per maggiori informazioni visita la pagina Malasanità: A Chi Rivolgersi?

L'errore medico è una violazione del dovere di cura che il medico o la struttura sanitaria ha nei confronti dei suoi pazienti (colpa medica). L'errore medico può derivare dai seguenti tipi di condotta censurabile:

  • negligenza (omissione di un'attività medica ritenuta doverosa)
  • imperizia (errore di esecuzione dell'atto medico dovuto a scarsa preparazione)
  • imprudenza (esecuzione di un atto medico che per prudenza non avrebbe dovuto essere compiuto)

Per maggiori informazioni leggi la pagina Risarcimento danni per negligenza medica: Guida Completa

  • Fase conciliativa stragiudiziale: circa un anno
  • Fase conciliativa giudiziale: circa un anno
  • Fase giudiziale: da tre a sei anni circa

Se un errore medico ti ha causato danni alla salute è consigliabile comportarsi nel modo seguente:

  • pensa prima di tutto a far diagnosticare e curare la tua condizione di salute
  • aspetta a fare una denuncia
  • solo quando sei fuori pericolo, comincia a scegliere un avvocato specializzato in malasanità
  • fai analizzare all'avvocato la documentazione medica del caso per capire se la causa abbia possibilità di successo
  • assicurati che l'avvocato si faccia pagare solo a fine pratica in caso di successo

In caso si intenda "denunciare" una struttura sanitaria è necessario rivolgersi ad un avvocato per due motivi:

  • Spesso denunciare un medico è addirittura controproducente rispetto all'obiettivo del risarcimento del danno
  • Solo l'avvocato (specializzato in malasanità) ha le competenze per spiegarti cosa significa denunciare un medico e se sia opportuno farlo.

Denunciare significa chiedere di condannare un determinato professionista medico ad una pena (come la detenzione in carcere) per aver arrecato un peggioramento della salute o la morte al paziente che aveva in cura.
Per capire se sia opportuno fare una denuncia per malasanità è necessario rivolgersi ad un avvocato specializzato in malasanità.

L'ospedale non può in realtà essere denunciato. Possono esserlo, invece, i medici che ne fanno parte.
Nella maggior parte dei casi, tuttavia, la denuncia nei confronti del medico non è consigliabile.
E' infatti più efficace rivolgere una richiesta di pagamento di un risarcimento danni alla struttura sanitaria.

Richiesta Informazioni

Il tuo nome e cognome (richiesto)

Il tuo numero di telefono (richiesto)

La tua email

Sintesi della vicenda e danno subito

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applica la Privacy Policy e Termini di servizio di Google.

TORNA SU