Alcune persone scelgono di non chiedere un risarcimento perché preoccupate per l'impatto finanziario che la richiesta potrebbe avere sul loro datore di lavoro. È importante ricordare che:
› il danno biologico del lavoratore è inserito nel sistema assicurativo-previdenziale INAIL.
› il datore di lavoro normalmente ha una propria assicurazione che copre l'eventuale differenza fra la somma corrisposta dall'INAIL a titolo di indennizzo e la somma che spetterebbe al lavoratore ove fossero state applicate le tabelle di liquidazione del danno biologico (danno differenziale).

TOP
Consulenza Gratuita Ora