Infortunio alla spina dorsale sul lavoro

Hai subito un danno alla spina dorsale mentre eri sul posto di lavoro?
Hai bisogno di un avvocato?

L’infortunio alla spina dorsale cambia completamente la vita dell’infortunato e della sua famiglia. Spesso, infatti, porta alla paralisi. Gli avvocati di GRDLEX hanno esperienza nell'assistenza a vittime di infortuni sul lavoro nella procedura per ottenere il danno differenziale

Cause e responsabilità

Il datore di lavoro ha la responsabilità di proteggere i propri dipendenti dal rischio che si verifichino infortuni durante il lavoro

Un eventuale danno alla colonna vertebrale causa non solo un disagio dal punto di vista fisico ma anche ad un forte trauma psicologico, che porta in molti casi ad uno stato di depressione. Tale stato depressivo sopraggiunge come reazione al difficile e repentino cambiamento del proprio stile di vita. La vittima di un infortunio di questo tipo si trova a dover fare i conti con una nuova condizione psico-fisica, non semplice da accettare e che, specialmente nei casi peggiori, come la quadriplegia, ha un grande impatto negativo sulla vita quotidiana. Nel caso in cui ci si rendesse conto di essere vittima di un infortunio di questo tipo causato da una negligenza o da un comportamento superficiale del proprio datore di lavoro, sarebbe allora possibile procedere con una richiesta di risarcimento per i danni subiti.

Esistono diversi tipi di incidenti sul lavoro che possono portare ad un infortunio della spina dorsale. Tra le cause più comuni di infortunio alla spina dorsale sul posto di lavoro troviamo: essere colpiti da un oggetto che cade come, ad esempio, una parte di un’impalcatura; cadere dall’alto; scivolare o inciampare sul una scala

Tutti questi incidenti possono causare danni alla spina dorsale che, nei casi più gravi, possono portare a paraplegia o quadriplegia.

RESPONSABILITÀ DEL DATORE DI LAVORO
Il datore di lavoro ha la responsabilità di tutelare tutti i suoi dipendenti dagli eventuali rischi in cui si può incorrere sul posto di lavoro. Il datore di lavoro, peraltro, deve fare in modo che il lavoratore abbia piena consapevolezza dei rischi esistenti e delle relative precauzioni.
Il datore di lavoro deve informare i lavoratori circa i rischi cui sono esposti e circa le norme essenziali di prevenzione dei rischi predetti mediante affisione negli ambienti di lavoro di estratti delle relative norme. È fondamentale, inoltre, fornire ai lavoratori un’adeguata formazione e un abbigliamento protettivo funzionale e funzionante, qualora sia necessario.
Se le suddette misure non dovessero essere rispettate, le conseguenze potrebbero essere catastrofiche.

Conseguenze e risarcimento

Nel caso in cui ci si rendesse conto di essere vittima di un infortunio di questo tipo causato da una negligenza o da un comportamento superficiale del proprio datore di lavoro, sarebbe allora possibile procedere con una richiesta di risarcimento per i danni subiti.

L’infortunio alla spina dorsale è uno degli infortuni peggiori in cui i dipendenti possono incorrere e anche quello con il più forte impatto sulla vita della vittima e della sua famiglia. Non essere più in grado di portare a termine la propria mansione lavorativa può essere fonte, oltre che di importanti perdite economiche, anche di forte stress e disagio psicologico. Dover cambiare occupazione o addirittura essere costretti ad abbandonare del tutto il mondo del lavoro, non è una situazione facile con cui dover fare i conti, in particolare se si considera la situazione di perdurante crisi economica in cui viviamo. La perdita di guadagno e dei conseguenti diritti pensionistici porta ad una consistente diminuzione del reddito incidendo notevolmente sul tenore di vita delle famiglie e dei lavoratori stessi.

Nel caso in cui poi l’infortunio avesse generato una grave paralisi, il dipendente necessiterebbe di un’assistenza medica ventiquattro ore al giorno e di affrontare un lungo percorso riabilitativo. In molti casi di questo tipo, inoltre, è necessario affrontare una serie di spese legate alla costruzione di spazi e attrezzature per poter adattare l’abitazione della vittima dell’infortunio alla sua condizione di disabilità. Un infortunio di questo tipo necessita delle migliori cure mediche e fisioterapiche e un grande sostegno psicologiche. Nonostante non sia in grado di cancellare l’infortunio, una richiesta di risarcimento può aiutare in molti modi, ad esempio a coprire le spese mediche e quelle per la riabilitazione, nella speranza di aiutare i dipendenti infortunati a ricostruire la propria vita.

TOP
Consulenza Gratuita Ora