Incidenti stradali causati da uso di whatsapp mentre si guida

Assistenza legale per risarcimento danni

Aumentano gli incidenti dovuti alla tecno-distrazione. Nel 2015 il 12,4% dei guidatori è stato sorpreso mentre guidava con il telefonino in mano e un giovane su 4 ammette di scattarsi selfie, chattare e navigare al volante.

Risarcimento

Chi subisce un incidente in un incidente stradale in cui, al momento dell’impatto, l’altro conducente era intento a scambiare messaggi, ha diritto al risarcimento dei danni per lesioni personali

Gli sms sono la prima causa di decessi al volante. Spesso mentre si guida si fa anche altro: si parla al cellulare, si ricevono e si mandano sms, si fanno i selfie, si guarda la tv sull’ipad, si gioca col computer, si carica il lettore mp3. E si abbassa, quindi, il livello di attenzione e moltiplicando il rischio di incidenti. Secondo uno alcuni studi condotti negli Stati Uniti gli sms moltiplicano per 23 il rischio di incidenti e il tempo di reazione dei guidatori intenti a scambiare messaggi è rallentato di oltre cinque secondi, con il rischio dieci volte più probabile di non notare a segnaletica stradale, semafori compresi.
Comporre messaggi o utilizzare altri dispositivi tecnologici mentre si guida è considerato un atteggiamento sbagliato del conducente che dà diritto a presentare una richiesta di risarcimento danni. Se siete  rimasti vittime o uno dei vostri familiari è deceduto in un incidente stradale in cui, al momento dell’impatto, l’altro conducente era intento a scambiare messaggi, dovreste contattare un avvocato esperto in risarcimento dei danni per lesioni personali.

Gli avvocati dello studio GRDLex vi rappresenteranno al fine di massimizzare le vostre possibilità di ottenere un risarcimento sufficiente a compensare i danni economici e/o fisici da voi subiti. I danni economici includono il prezzo delle cure mediche, l’impossibilità di guadagnare lavorando, il costo da sostenere per un aiuto domestico. I danni non economici sono quelli più difficili da quantificare nonostante siano spesso i più devastanti per le vittime: incapacità di continuare a fare ciò che prima amavate fare, difficoltà di impostare diversamente una relazione con il proprio partner, incapacità di giocare con i vostri bambini, dolore e sofferenze, trauma psicologico, deformità, deturpazioni e disagi vari. Tali danni si possono quantificare utilizzando le tabelle sul risarcimento del danno e personalizzando l’importo ottenuto in base al danno esistenziale subito.

TOP
Consulenza Gratuita Ora