Januvia e Janumet: risarcimento danni

Hai sviluppato cancro al pacreas dopo l'assunzione dei farmaci Januvia e Janumet? Capisci se puoi essere risarcito

Januvia e Janumet sono farmaci prescritti per il trattamento dell'iperglicemia del paziente diabetico di tipo. Diversi studi collegano l'uso di questi farmaci all'aumento di casi di pancreatite o cancro al pancreas.

Januvia e Janumet: cosa sono e come funzionano

Januvia e Janumet sono farmaci prescritti per il trattamento dell'iperglicemia del paziente diabetico di secondo tipo non adeguatamente responsivo a misure non farmacologiche come dieta e attività fisica, alla metformina o ai tiazolidinedioni. Diversi studi collegano l'uso di questi farmaci all'aumento di casi di pancreatite o cancro al pancreas.
Januvia (Sitagliptin) è un farmaco per uso orale prodotto dalla Merck & Co. Il farmaco è stato autorizzato dall'E.M.A. (European Medicine Agency) il 21/03/2007. L'autorizzazione è stata rinnovata il 21 marzo 2012. Januvia risulta essere uno dei farmaci più venduti per il trattamento del diabete di tipo 2. Nella stessa data è stata autorizzato dall'EMA una variante di Januvia chiamata Janumet, che è una combinazione di sitagliptin e metformina, sempre prodotta dalla medesima casa farmacetica, la Merck & Co. Januvia è il farmaco più venduto della sua categoria, la casa farmaceutica Merck che lo produce domina il mercato delle vendite dei DPP-4 con la sola Januvia. Nel 2011, sono state registrate circa 2 milioni di prescrizioni per questo farmaco, ed il numero è destinato a crescere nei prossimi anni. Alcuni analisti prevedono che il diabete sarà diagnosticato ad un numero sempre più alto di persone in tutto il mondo. Il fatturato annuo di Januvia potrebbe quindi raggiungere i 6 miliardi di dollari. La Merck & Co. beneficerà del brevetto del farmaco fino al 2022. Nel frattempo sta sviluppando una versione settimanale dello stesso poiché ad ora Januvia viene prescritto ai pazienti per via orale una volta al giorno. Grazie agli studi clinici è stato dimostrato che Januvia è efficace per tenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue. Tuttavia gli studi evidenziano anche gravi effetti collaterali, tra i quali la pancreatite acuta e il cancro al pancreas, conseguenze così serie che hanno spinto i pazienti in cura con Januvia ad effettuare numerose richieste di risarcimento danni contro la Merck &Co. Nei procedimenti contenziosi, i pazienti accusano la Merck & Co. di negligenza e di nascondere i rischi legati ai significativi effetti collaterali.

COME FUNZIONANO
Januvia è stato progettato per coadiuvare altri farmaci nel trattamento del diabete di tipo 2, come il Byetta, amplificandone l'efficacia. Non è destinato a pazienti con diabete di tipo 1. Januvia aiuta il malato ad abbassare il livello di zucchero nel sangue in due modi: aumentando la produzione di insulina per stabilizzare i valori dello zucchero nel sangue e riducendo la quantità di zuccheri in ingresso nel fegato. Jnuvia fa parte della classe di farmaci per curare il diabete chiamati inibitori DPP-4. La DPP-4 è una proteina prodotta dall'organismo, fondamentale nel metabolismo del glucosio.
Il processo funziona così: dopo aver mangiato, i valori dello zucchero nel sangue aumentano e particolari ormoni, chiamati incretine, vengono rilasciati dalle cellule intestinali. Gli ormoni incretinici stimolano specifiche cellule pancreatiche, chiamate cellule beta, a rilasciare insulina per metabolizzare lo zucchero e segnalano al fegato di interrompere la produzione di zucchero. Nelle persone senza diabete, la DPP-4 si scompone per formare incretine che mantengono lo zucchero del sangue sotto i livelli limite e i valori di insulina in equilibrio. Le persone con diabete hanno solitamente troppo zucchero nel sangue. Januvia blocca la DPP-4, permettendo alle incretine di rimanere nel sangue più a lungo e di stimolare il pancreas a produrre più insulina per rimuovere lo zucchero in eccesso. Le persone che hanno chetoni in eccesso nel sangue o nelle urine - una condizione nota come chetoacidosi diabetica - non devono assolutamente assumere Januvia e Janumet.

Effetti collaterali

Gli effetti collaterali più gravi, associati all'uso di Januvia e Janumet, sono la pancreatite acuta ed il cancro al pancreas. Nel 2011 la FDA ha ricevuto quasi 200 segnalazioni da pazienti in cura con questi farmaci e affetti da pancreatite acuta e/o cronica – in alcuni casi fatali.

PANCREATITE
La pancreatite è un'infiammazione del pancreas. Nei pazienti affetti da tale patologia, il pancreas viene lentamente distrutto dagli enzimi digestivi da lui stesso prodotti. Nei casi più gravi di pancreatite le lesioni del pancreas possono provocare emorragie, danni gravi ai tessuti, infezioni e formazione di cisti. Il danno può diffondersi ad altri organi, come il cuore, i reni o polmoni. Il tasso di mortalità è del 10/30 per cento.
I sintomi della pancreatite comprendono: forti dolori addominali che possono irradiarsi fino alla schiena (che spesso aumentano mentre si mangia o possono spingere il paziente a piegarsi in avanti per sopportare il dolore), nausea, vomito, febbre e tachicardia.
I casi di pancreatite associati all'uso di Januvia e Janumet tendono ad essere “acuti”, ovvero il decorso della malattia è rapido e degenera molto velocemente, fino a condurre il paziente alla morte. Uno studio clinico della UCLA, pubblicato sulla rivista “Gastroenterology”, ha rivelato che assumere Januvia aumenta di sei volte il rischio di pancreatite, e in questi casi la patologia di solito si sviluppa in meno di due mesi. La FDA tra il 2006 e il 2009 ha segnalato quasi 100 casi di pancreatite acuta causata da Januvia, tra i quali alcuni con necrotizzazione del pancreas. La pancreatite necrotizzante si verifica quando gli ormoni digestivi prodotti dal pancreas iniziano a digerire il tessuto pancreatico, fino a condurre il paziente alla morte. Nel 2009 la FDA ha emesso un avviso di sicurezza che collegava lo sitagliptin, il principio attivo di Januvia e Janumet, alla pancreatite acuta.

Non sono stati condotti studi per valutare il benessere delle persone che hanno sofferto di pancreatite, e l'agenzia ha avvertito che non è dato sapere se in queste persone l'aumento del rischio si sarebbe verificato assumendo lo sitagliptin. Conseguenza estrema della pancreatite è il cancro del pancreas.

CANCRO AL PANCREAS
L'uso di Januvia e Janumet è anche collegato al cancro del pancreas. I tumori pancreatici possono crescere senza nessun sintomo per il paziente e spesso viengono rilevati solo quando il cancro raggiunge lo stadio più avanzato. Secondo lo studio UCLA, nelle persone che assumono lo sitagliptin il rischio di sviluppare il cancro al pancreas aumenta di più del doppio. Il rischio di sviluppare il cancro aumenta tanto più lungo è il periodo di cura con Januvia e Janumet.
Peter Butler, MD., responsabile dello studio proposto, dice che può essere difficile scoprire l'entità del danno arrecato al pancreas senza rimuoverlo ed esaminarlo. Questo purtroppo ritarda di molto la diagnosi del cancro al pancreas. L'American Cancer Society afferma che il tasso medio di sopravvivenza è da 18 a 20 mesi, e il tasso di sopravvivenza globale a cinque anni è del 4 per cento.

ALTRI EFFETTI COLLATERALI
Poiché Janumet è fatta con metformina, il suo black-box warning riguarda l'acidosi lattica. Questa condizione si verifica quando la metformina si accumula nel sangue, provocando una sovraproduzione di acido lattico. I sintomi dell'acidosi lattica includono debolezza e nausea. Le persone che soffrono di acidosi lattica devono cercare immediatamente assistenza medica. Januvia e Janumet aumentano anche il rischio di problemi renali al punto da rendere indispensabile il trattamento con dialisi.

Risarcimento del danno

Alcune persone, dopo essere state in cura con Januvia e Janumet, hanno sofferto di gravi effetti collaterali come la pancreatite e il cancro al pancreas che in alcuni casi hanno portato alla morte del paziente. Di conseguenza, i malati o le loro famiglie hanno intentato cause contro la Merck & Co.
Il sig. Guy Riley, nel mese di Ottobre del 2012, ha intentato negli Stai Uniti una causa a nome di sua moglie Kathleen. La sua azione legale sostiene che Merck, Amylin e Eli Lilly - i produttori di un altro farmaco per il diabete con il quale Kathleen era in cura, chiamato Byetta – hanno nascosto i pericolosi effetti collaterali dei quali erano a conoscenza. Kathleen Riley ha cominciato a prendere Januvia nel 2006 e nel 2009 le fu diagnosticato un cancro al pancreas. Dopo poco morì a causa di questa malattia. Nell'atto giudiziario di richiesta di danni il sig. Riley sostiene che la casa farmaceutica Merk non ha dato informazioni circa gli effetti collaterali del suo farmaco, e che pur essendo a conoscenza del rischio di cancro al pancreas, ha continuato a commercializzare e vendere prodotti difettosi.

 

Se avete una pancreatite, un cancro al pancreas o altri effetti collaterali in seguito all'uso di Januvia o Janumet, potete richiedere un risarcimento per il dolore e la sofferenza, la diminuzione di reddito e le spese mediche sostenute e da sostenere. Nel caso in cui sia possibile tracciare un collegamento tra l'assunzione di Januvia o Janumet e la vostra patologia, GDRLex può aiutarvi a capire se si abbia diritto a un risarcimento del danno ed, eventualmente, seguirvi nell’eventuale causa. La consulenza è senza anticipo di spese.

TOP
Consulenza Gratuita Ora