Glossario difetti cardiaci congeniti

Breve descrizione dei difetti cardiaci congeniti e delle loro cause

Anomalia di Ebstein

È una malformazione della parte destra della valvola tricuspide in cui la valvola si trova anormalmente troppo in basso nel ventricolo destro. Questo difetto porta ad un ingrandimento dell’atrio destro e a una valvola tricuspide non funzionante. L'Anomalia di Ebstein può essere causata da farmaci assunti in in gravidanza.

Atresia della tricuspide

È un difetto in cui la tricuspide, che si trova normalmente tra l’atrio destro ed il ventricolo destro, non si sviluppa adeguatamente durante la gravidanza.
Si verificano di conseguenza quattro componenti:
1. sviluppo improprio della valvola tricuspide che impedisce al sangue povero d’ossigeno di passare dall’atrio destro al ventricolo destro e poi nei polmoni
2. ventricolo destro è sottosviluppato
3. difetti interatriali e interventricolari sono normalmente presenti
4. pervietà del dotto di Botallo rimane aperta, fattore che porta il sangue a mischiarsi

L'atresia della tricuspide può essere associata a responsabilità medico-sanitaria o della casa farmaceutica.

Canale atrioventricolare

Foro localizzato nel punto in cui tutte le aree del cuore si incontrano e coinvolge le valvole mitrali e tricuspidi. Questa malformazione varia da una piccola apertura tra gli atri (DIA di tipo Ostium Primum) ad un voragine nel centro del cuore che può causare un’apertura tra i ventricoli o tra gli atri. A volte le valvole mitrali e tricuspidi si presentano sotto forma di “valvola comune” che però non svolge il suo compito.

Coartazione dell’aorta

Si ha quando si verifica una restrizione localizzata dell’aorta che impedisce il normale flusso sanguigno. Per maggiori informazioni: coartazione dell'aorta ed antidepressivi in gravidanza

Complesso di shone

È un difetto molto raro che comprende un’anomalia della valvola mitrale, una membrana sopravalvolare mitralica, la stenosi subaortica (restringimento basso della valvola aortica) e la coartazione dell’aorta.

Destrocardia

È un disturbo raro in cui il cuore è posizionato nella parte destra del torace, anziché in quella sinistra. Il nome deriva dalla parola latina dexter che significa “sulla destra” e da cardio che significa “del cuore”. Quando tutto il sistema dell’organo è invertito in maniera speculare si parla di situs inversus.

Difetto del setto atriale

Foro nella parete (setto) che divide i due atri del cuore. Per maggiori informazioni: difetti settali ed antidepressivi in gravidanza

Difetto del setto ventricolare

Si tratta di un foro o apertura tra i ventricoli destro e sinistro. Per maggiori informazioni: difetti settali ed antidepressivi in gravidanza

Forame ovale pervio

È un difetto del setto atriale. È una chiusura incompleta della parete settale atriale che si trova a livello della fossa ovale tra septum primum e secundum. Quando la persona affetta da questo disturbo esercita una pressione sul torace, ad esempio starnutendo o tossendo, quest’apertura tra i setti fa sì che il sangue ossigenato di mischi con quello non ossigenato.

Pervietà del dotto di botallo

È un difetto che si verifica quando il dotto di Botallo non riesce a chiudersi. Il dotto di Botallo è un vaso sanguigno temporaneo che collega l’arteria polmonare all’aorta e che si chiude normalmente dopo la nascita. Per maggiori informazioni: Pervietà del dotto di Botallo e antidepressivi in gravidanza

Prolasso della valvola mitrale

Il prolasso della valvola mitrale (MVP) è un raro difetto congenito nascita congenito che colpisce la valvola mitrale, una valvola cardiaca a due lembi situata tra l'atrio sinistro e il ventricolo sinistro. Nei bambini nati con MVP, uno o entrambi i lembi valvolari sono troppo grandi e la valvola stessa non è in grado di chiudersi in modo uniforme ad ogni battito cardiaco

Ritorno venoso polmonare anomalo totale (rvpat)

Invece di ritornare dai polmoni all’atrio destro, attraverso le quattro distinte vene polmonari, come succederebbe in un cuore normale, il sangue scorre anormalmente nell’atrio destro attraverso una comune vena polmonare.

Sindrome del cuore sinistro ipoplastico

Comprende vari difetti cardiaci che hanno come denominatore comune il sottosviluppo della parte sinistra del cuore. Le strutture tipicamente colpite sono quelle del ventricolo sinistro e dell’aorta. Le valvole del lato sinistro del cuore (l’aortica e la mitrale) potrebbero presentarsi completamente chiuse, portando il sangue ad essere pompato interamente solo dal ventricolo destro. Per maggiori informazioni: Sindrome del cuore sinistro ipoplasico ed antidepressivi in gravidanza

Stenosi valvolare aortica

Restringimento della valvola aortica, secondo cui il ventricolo sinistro è costretto a lavorare di più per pompare il sangue in tutto il corpo. Più è stretta la valvola, più grande sarà lo sforzo del ventricolo. Per maggiori informazioni: Valvulopatie ed antidepressivi in gravidanza

Stenosi della valvola tricuspide

È un restringimento della valvola tricuspide. Se questa è molto piccola il ventricolo destro sarà di conseguenza molto ridotto e potrebbe, di conseguenza, venire meno anche la presenza della valvola polmonare. Per maggiori informazioni: Valvulopatie ed antidepressivi in gravidanza

Stenosi della valvola mitrale

È un restringimento della valvola mitrale che, se di notevole entità, può portare anche ad arresti cardiaci. Quando la valvola è completamente chiusa si parla di sindrome del cuore sinistro ipoplastico. Per maggiori informazioni: Valvulopatie ed antidepressivi in gravidanza

Stenosi della valvola polmonare

È un restringimento della valvola polmonare. Se la valvola è chiusa completamente il disturbo viene chiamato atresia. Per maggiori informazioni: Valvulopatie ed antidepressivi in gravidanza

Tetralogia di Fallot

E' un difetto cardiaco caratterizzato da quattro componenti:1. Restringimento della valvola polmonare
2. Difetto del setto ventricolare esteso
3. Dilatamentodell’aorta che è connessa sia al ventricolo destro che a quello sinistro
4. Ipertrofia (ispessimento) del ventricolo destro. Questo “ispessimento” deriva dal fatto che il ventricolo destro deve lavorare di più per permettere al sangue di passare attraverso la valvola polmonare e poi nei polmoni.

Il difetto può essere causato o aggravato da malasanità o dall'uso in gravidanza di antidepressivi.

Trasposizione dei grossi vasi (tgv)

È una localizzazione anormale dell’arteria polmonare e dell’aorta, che causa un flusso sanguigno anomalo. Nella TGV, il sangue invece di scorrere dal lato destro del cuore, fino ai polmoni per poi andare in quello sinistro, attraverso l’organismo e di nuovo indietro nel lato destro del cuore; scorre dal lato destro, attraversa il corpo e poi torna indietro, sempre nella parte destra del cuore. Simultaneamente, il sangue dalla parte sinistra del cuore va ai polmoni e poi indietro di nuovo nella parte sinistra del cuore.

Ventricolo destro a doppia uscita

Malattia congenita molto rara in cui sia l’arteria polmonare che l’aorta, conosciute come grossi vasi, originano dal ventricolo destro. Normalmente in un cuore sano, l’aorta, che trasporta il sangue ossigenato dal cuore all’organismo, origina dal ventricolo sinistro. Questo difetto coincide quasi sempre con il difetto interventricolare (DIV), un’apertura anomala nel setto (la parete che separa i due ventricoli) che fa sì che il sangue passi tra il ventricolo destro e quello sinistro. Nel caso del ventricolo destro a doppia uscita, il setto interventricolare è d’aiuto poiché permette al sangue ossigenato del ventricolo sinistro di passare in quello destro, che lo pompa fino all’aorta e poi fuori dal cuore, nell’organismo. Se il passaggio non avvenisse, non ci sarebbe modo per il sangue ossigenato di raggiungere l’aorta. Tuttavia, il sangue ricco d’ossigeno potrebbe mischiarsi con quello povero d’ossigeno ed il risultato sarebbe una circolazione poco ottimale che costringerebbe il cuore ad uno sforzo extra per mantenere attiva la circolazione.

Studi scientifici su cardiopatie congenite ed antidepressivi

Diverse ricerche scientifiche pubblicate su prestigiose riviste del settore tracciano un associazione tra assunzione di antidepressivi in gravidanza e sviluppo di cardiopatie congenite del feto. Per maggiori informazioni: Studi su cardiopatie congenite ed antidepressivi in gravidanza

TOP
Consulenza Gratuita Ora