Depakin (Acido Valproico) in gravidanza

Assistenza legale e medico legale per le famiglie di bambini
con malformazioni congenite da Depakin

Depakin, il nome proprietario dato al principio attivo acido valproico, è un farmaco che è stato sviluppato per trattare le crisi convulsive e gli episodi di mania per i soggetti con disturbo bipolare ed è utilizzato anche per il trattamento dell'emicrania.  Se Depakin è servito come trattamento efficace per alcuni disturbi e condizioni, è stato anche collegato a gravi effetti collaterali che possono causare problemi di salute duraturi.

Se tu o un tuo caro avete assunto Depakin durante la gravidanza con conseguenti difetti congeniti neonatali, potreste avere diritto al risarcimento da parte del produttore del farmaco o del sanitario/struttura sanitaria che ha prescritto il medicinale. Contatta lo Studio GRDLEX oggi al numero 06-90281097 per capire come ottenere assistenza legale.

Rischi associati a Depakin (acido valproico)

Ferma restante l'efficacia del farmaco nel trattare episodi maniacali, convulsioni ed emicrania, Depakin può causare, in aggiunta ad effetti collaterali di tipo lieve, una serie di danni alla salute di tipo grave. In particolare, le madri che hanno assunto Depakin durante la gravidanza potrebbero dare alla luce bambini con gravi difetti congeniti che includono:

Spina bifida

Il tubo neurale è un precursore della formazione del sistema nervoso centrale del bambino. La Spina Bifida origina da una malformazione del tubo neurale.  Più specificamente, il midollo spinale, a causa della malformazione, passa attraverso i buchi nelle vertebre formando, a volte, una sacca visibile sulla parte inferiore della schiena del bambino. Inoltre, a causa della malformazione il midollo spinale e / o i suoi rivestimenti non sono completamente sviluppati. La vita dei bambini con questa condizione è strada in salita.

Difetto settale atriale

Il bambino con questa condizione in genere ha un buco nel cuore sin dalla nascita. Il difetto del setto atriale o l'ASD può essere corretto con procedure chirurgiche. Tuttavia tali procedure chirurgiche possnoo essere rischiose e potrebbero anche mettere in pericolo la vita del bambino.

Palatoschisi

La palatoschisi è un difetto congenito che si verifica durante il periodo in cui il bambino prende forma nel grembo della madre.

Tra la sesta e la decima settimana di gravidanza, le ossa e i tessuti della mascella, del naso e della bocca del bambino si congiungono per formare il palato e il labbro superiore del bambino. Ma se i tessuti in via di sviluppo e il palato non si fondono insieme come dovrebbero, si può ottenere un labbro leporino o palatoschisi. Il bambino con questa condizione avrà generalmente una deturpazione fisica, che potrebbe essere corretta con la chirurgia.  Il bambino potrebbe necessitare di terapia del linguaggio.

 

Ipospadia

Quando il bambino maschio è affetto da un'uretra con un'apertura anormale, si è in presenza di una condizione medica chiamata Ipospadia. Questa condizione può essere osservata fino a 4 su 1000 neonati e presenta vari gradi di gravità.  Tipicamente, in questo caso, l'apertura uretrale appare sotto il pene e non dove dovrebbe essere normalmente. In rari casi, l'apertura si trova nel midollo penieno o alla base del pene. Per correggere questa condizione possono essere necessarie varie procedure chirurgiche.

Polidattilia

E' condizione medica caratterizzata dalla presenza nel neonato di dita in più. La polidattilia può di solito essere corretta chirurgicamente.  In alcune situazioni, tuttavia, la chirurgia non può essere d'aiuto e il bambino deve convivere con il difetto congenito.

Craniosinostosi

La craniosinostosi si riferisce ad un difetto congenito in cui il cranio del bambino è non si è formato correttamente.  Ciò si traduce in una testa dalla forma irregolare.  La condizione può di solito essere corretta con un intervento chirurgico che ripara la fusione impropria delle ossa.

Altri effetti collaterali

Altri effetti collaterali dell'uso dell'acido valproico in gravidanza sono sviluppo cognitivo alterato, anencefalia, idranencefalia, stenosi aortica, difetto del setto ventricolare, tetralogia di Fallot, dismorfismo facciale, idrocefalo, scoliosi.

Peraltro, in un'avviso di sicurezza del 2013 la FDA ha evidenziato che un nuovo studio scientifico ha rivelato punteggi di QI più bassi nei bambini nati da donne che hanno assunto il farmaco durante la gravidanza. Oltre a emettere questo avviso, la FDA ha annunciato che avrebbe cambiato l'avviso su questi farmaci da "D" a "X", indicando che i rischi associati al farmaco stessi superano i potenziali benefici che potrebbe avere per le donne in gravidanza che cercano di prevenire emicranie.

Assistenza legale e medico legale

Se stai assumendo o ha assunto Depakin e il tuo bambino ha subito effetti negativi, prendi in considerazione la possibilità di parlare con un avvocato con esperienza in danni da farmaco il prima possibile. I problemi di salute del tuo bambino potrebbero essere correlati all'assunzione di Depakin e potresti avere dei validi motivi legali per perseguire una causa per risarcimento danni.
Lo studio legale GRDLEX, insieme a medici specializzati nel settore, sta indagando, con l'ausilio dei suoi

consulenti medici il nesso di causalità tra assunzione di acido valproico in gravidanza e le alcune malformazioni congenite ed altre condizioni mediche.
I nostri legali con esperienza in danni da farmaco possono esaminare i dettagli del tuo caso al fine di consigliarti le migliori opzioni legali.

Per una consulenza gratuita contatta GRDLEX al 06-90281097  o via email.

TOP
Consulenza Gratuita Ora