Avvocato per risarcimento di ustioni

Ti sei ustionato per colpa altrui?
Vuoi capire come ottenere il risarcimento?

Le ustioni sono ferite piuttosto comuni ma molto dolorose. Producono ferite e contratture.  Le ferite più gravi spesso comportano complicazioni, come le infezioni che sono la causa  del 75% dei decessi di soggetti ustionati.

Tipi di ustioni

Le ustioni, tra tutte le lesioni, sono assolutamente le più dolorose. Se si è sofferto di ustioni di secondo, terzo, quarto grado è probabile che si avranno dei danni permanenti. Le ustioni producono cicatrici e contratture.Un’ustione di tipo esteso può causare danni fisici e psicologici per tutta la vita. Le vittime di ustioni, specialmente quelle con bruciature sul viso, soffrono di tormenti emotivi terribili e tendono a divenire asociali preferendo non mostrarsi agli altri. Le complicazioni delle ustioni includono infezioni, sepsi, cancrena, amputazioni, shock, problemi polmonari. Circa il 75% dei decessi di soggetti ustionati sono causati da infezioni. Le ustioni sono comuni in incidenti automobilistici, incidenti su luoghi di lavoro, incidenti coinvolgenti camion, incidenti causati da conducenti in stato di ebbrezza o da mancata adozione di misure di sicurezza sul luogo di lavoro.

Le ustioni vengono classificate in:
› ustioni di primo grado, che danneggiano lo strato superiore della pelle;
› ustioni di secondo grado, che compromettono lo strato superiore della pelle e quello sottostante;
› ustioni di terzo grado, che distruggono i più profondi strati della pelle e dei tessuti sottostanti. Quest’ultimo tipo di lesioni possono provocare gonfiore, cicatrici, shock e morte. Da non sottovalutare la probabilità di infezioni a causa del danno alla barriera protettiva dell’epidermide.  Il trattamento per il trauma dipende dalla causa della bruciatura, dalla sua profondità, e dalla porzione del corpo colpita. Le creme antibiotiche possono prevenire o trattare le infezioni.  Per ustioni più gravi potrebbero essere necessari trattamenti volti a pulire le ferite.

Le cause

L’ustione è un danno alla pelle ed eventualmente ai tessuti ad essa sottostanti che può essere causato da fonti di calore, prodotti chimici, elettricità, radiazioni e luce solare. Scottature da liquidi caldi e vapore, liquidi infiammabili e gas sono le cause più comuni di ustioni. L’ustione può essere anche causata da inalazione, ad esempio da fumo inalato.

USTIONI DA CALORE
Sono causate da fuoco, liquidi e oggetti bollenti e vapore. Le ustioni da liquidi bollenti sono le più comuni nei bambini e negli anziani.

USTIONI DA PRODOTTI CHIMICI
Si verificano quando l’epidermide entra a contatto con sostanze chimiche corrosive come acidi ed idrocarburi. La gravità dipende dal tipo e dalla concentrazione dei prodotti e da quanto la pelle sia rimasta a contatto con essi. I prodotti chimici che possono causare serie lesioni e anche morte sono sfortunatamente presenti in molti luoghi di lavoro e, spesso, anche in casa. Si tende, purtroppo, a pensare che le sostanze presenti nel luogo di lavoro o quelle vendute per uso domestico siano sicure. Una lettura approfondita dell’etichetta prima dell’uso può evitare numerosi danni.

USTIONI DA ELETTRICITÀ
Sono particolarmente dannose, causando danni all’epidermide e agli strati sottostanti. Le vere ustioni da elettricità risultano dal contatto diretto con la corrente elettrica. Quest’ultima scorrendo attraverso il corpo, crea bruciature nei punti di entrata ed uscita. La ferita nel punto di uscita è solitamente più grande. Sono difficili da diagnosticare e senza una diagnosi medica corretta possono portare un aumento dei danni provocati dall’ustione stessa. In casi estremi l’elettricità può causare shock al cervello, tensione al cuore, e danni a tutti gli altri organi. Le ustioni ad arco si verificano quando la corrente elettrica salta dalla fonte a terra, per esempio da una cavo ad alta tensione, per poi passare attraverso il corpo della persona.

USTIONI DA STRADA
Sono causate dall’attrito tra pelle e manto stradale tipico degli incidenti con motoveicoli, biciclette odegli investimenti di pedoni da parte di autoveicoli o autocarri.

LESIONI PER FREDDO O GELO
Sebbene spesso associamo l’ustione ad oggetti caldi, le lesioni da temperature fredde possono essere ugualmente dannose per il corpo. Le lesioni da temperatura fredda si verificano quando la pelle è esposta a condizioni di umidità, vento o gelo. Quando l’epidermide viene a contatto con qualche oggetto che è estremamente freddo la pelle e lo strato sottostante possono essere danneggiati. Si possono verificare vesciche e danni al tessuto anche di tipo permanente. Il congelamento delle dita delle mani o dei piedi può portare all’amputazione delle stesse. Quando la pelle è esposta a freddo estremo, il nostro corpo subisce enormi danni. La mano o il piede esposti al freddo prolungato subiscono una riduzione della circolazione. La circolazione sanguigna ridotta comporta una diminuzione della sensibilità del tessuto sottostante l’epidermide e un forte rischio che esso sia colpito da trombosi, con conseguenti problemi polmonari. Quando l’ustione continua a progredire la parte del corpo interessata diventa blu ed inizia a gonfiarsi a causa della mancanza del flusso sanguigno nell’area. Se il paziente non viene allontanato il prima possibile dalla zona fredda, l’ustione inizierà a provocargli forti dolori. La bruciatura a questo livello può portare alla cancrena e conseguentemente alla morte.

USTIONI DA RADIAZIONI
Causano danni alla pelle ed agli altri tessuti in base all’esposizione alla radiazione. Sono causate dal sole, lampade solari, raggi x ecc. I tipi di radiazione possono consistere in energia da radio frequenza, i raggi ultravioletti e radiazioni ionizzanti.

TOP
Consulenza Gratuita Ora