L’errore nella diagnosi del tumore al colon-retto

Cos'è il tumore del colon-retto?

I tumori che iniziano nel colon (intestino crasso) o nel retto, che è l'ultima parte dell'intestino crasso, sono classificati come tumori del colon-retto. Poiché l'intestino crasso è comunemente chiamato colon, possiamo riferirci a questi tipi di tumore, complessivamente come tumore del colon. Se il tumore del colon è uno dei tipi più comuni di cancro negli in Italia, è anche uno di quelli più comunemente erroneamente diagnosticati. Uno dei segni distintivi del cancro del colon-retto è che ha una crescita molto lenta ed è reattivo al trattamento avviato in una fase precoce dello sviluppo del cancro.

Il cancro del colon, come tutti i tumori, è classificato dallo stadio di sviluppo. In questo caso, lo stadio è determinato dal numero di strati della parete intestinale attraverso cui è cresciuto il tumore e dal numero di altre strutture (organi o membrane della cavità del corpo) in cui il tumore potrebbe essersi diffuso, sia vicino sia lontano dal tumore. Esistono fasi e sottofasi per ogni classificazione. Le fasi principali sono riassunte di seguito:

  • Stadio I: il tumore sta crescendo nelle mucose o nel rivestimento dell'intestino, ma non ha ancora invaso gli strati inferiori della parete dell'intestino.
  • Stadio II: il tumore è cresciuto nello strato muscolare sotto il rivestimento.
  • Stadio III: il tumore è cresciuto attraverso lo strato muscolare e nello strato di tessuto connettivo sotto il muscolo. Potrebbe anche avere una crescita completa attraverso la parete dell'intestino e nell'addome. Tuttavia, in questa fase il tumore non si è ancora diffuso a strutture o organi lontani.
  • Stadio IV: il tumore si è diffuso ad altri organi distanti. In questo caso, ci sono tumori del colon che crescono in altri organi del corpo.

Se diagnosticato e trattato in una fase precoce, il cancro del colon ha un tasso di sopravvivenza a 5 anni superiore al 90%. Purtroppo, l'incapacità di diagnosticare il cancro del colon, una diagnosi errata o un ritardo nella diagnosi, può ridurre drasticamente i tassi di sopravvivenza; il tasso di sopravvivenza a 5 anni di un paziente con carcinoma del colon in stadio IV è solo dell'11%.

Perché il cancro al colon può essere diagnosticato in modo errato

 

Una diagnosi errata può essere fatta in tre modi: 1) una diagnosi errata, in cui i sintomi del cancro del colon vengono erroneamente diagnosticati come un'altra malattia o disturbo, 2) un ritardo nella diagnosi e 3) la completa omissione nel fare la diagnosi. Il cancro del colon viene spesso diagnosticato erroneamente a causa dei sintomi, specialmente nelle fasi iniziali, spesso simili a quelli di altri disturbi gastrointestinali. Alcuni tipi di diagnosi errate sono:

  • Emorroidi
  • Sindrome dell'intestino irritabile
  • diverticolite
  • Morbo di Crohn
  • polipi
  • Colite ulcerosa

I sintomi del cancro del colon, come il sanguinamento dal retto, le feci scure, l'affaticamento e i crampi addominali, spesso imitano quelli di condizioni benigne come quelle sopra elencate. Gli esami diagnostici medici devono essere ordinati da un medico per identificare correttamente il cancro del colon.

Una diagnosi errata porta il personale medico ad attuare un percorso terapeutico che non risolverà il cancro. Il medico potrebbe iniziare il trattamento per un'altra condizione invece che ordinare gli esami diagnostici appropriati, come la biopsia, per diagnosticare correttamente il cancro. Inoltre, il medico potrebbe non può consigliare al paziente di rivolgersi ad uno specialista per ulteriori trattamenti. Ciò determina costi medici inutili e impedisce al paziente di ottenere il trattamento salvavita necessario.

Un ritardo nella diagnosi può risultare dal mancato riconoscimento da parte del medico dei primi sintomi del cancro del colon. In questo caso, la diagnosi ritardata provoca un posticipo dell'inizio del trattamento, mettendo il paziente a rischio di perdere il periodo critico in cui il tumore risponde bene al trattamento. In alcuni casi, i sintomi vengono trattati e non viene fatta alcuna diagnosi.

In tutti questi scenari potenzialmente mortali, i pazienti sprecano tempo prezioso con trattamenti scorretti ed inefficaci mentre il tumore tumore si sviluppa. Se alla fine viene effettuata la diagnosi corretta, il paziente deve spesso ricevere un trattamento più aggressivo e tossico sotto forma di chemioterapia e radiazioni. A volte, quando viene posta la diagnosi di cancro, il tumore si è già diffuso ad altri organi vitali.

In caso di mancata o errata diagnosi di tumore del colon, il paziente può essere danneggiato da un trattamento più invasivo necessario per combattere il tumore in uno stadio avanzato. Nei casi peggiori, la diagnosi errata del tumore del colon può portare alla morte.

Consulenza legale gratuita

Se tu o una persona cara siete stati danneggiati a causa di una diagnosi errata, di un ritardo nella diagnosi o di una mancata diagnosi del cancro del colon a causa di colpa medica, potremmo essere in grado di aiutarvi. Si prega di chiamare il nostro studio per una consulenza gratuita con uno dei nostri avvocati con esperienza in malasanità.
Per una consulenza gratuita contatta GRDLEX con una delle seguenti modalità:

TOP
Consulenza Gratuita Ora